Elena La Verde

Elena La Verde nasce a Catania il 22 Giugno 1933, visse e operò a San Giovanni La Punta (CT).
Artista poliedrica, ha trattato l’arte in diverse forme: poesia, pittura, scultura, grafica, fotografia, assemblaggi e installazioni.
Da giovane comincia la sua espressione artistica con la poesia e pubblica nel 1990 e nel 1996 due volumi: Una vita qualunque e I giorni dell’anno.
Negli anni ’70 comincia il suo percorso nelle arti visive con la pittura e i collages. Successivamente decide di frequentare l’Accademia di Belle Arti di Catania e si diploma nel 1992 con una tesi dal titolo L’albero- natura simbolo arte.
L’esperienza con l’Accademia la porta a dedicarsi quasi totalmente alla Junk Art, realizzando dal 1995 in poi, numerose installazioni. L’arte del riciclo è quella che più la rappresenta, la porta fuori dai canoni tradizionali, rivelando una forza espressiva spirituale, a volte aggressiva e violenta.
Nel corso della sua attività artistica ha partecipato a numerose manifestazioni  nazionali, e imponendosi all’attenzione della critica riesce a conseguire importanti riconoscimenti.
Nel 2008 fonda  la Fondazione La Verde-La Malfa – Parco dell’Arte, della quale lei stessa è il presidente per quasi quattro anni. La fondazione oggi sede di diverse collezioni permanenti e di importanti eventi culturali,  promuove e valorizza l’arte in tutte le sue forme.
Di lei hanno scritto: Giorgio Agnisola, David Bianco, Alida D’Aquino, Francesco Gallo Mazzeo, Aldo Gerbino, Paolo Giansiracusa, Daniela Del Moro, Enzo Papa, Vinny Scorsone, Franco Spena, Milly Bracciante, Lucio Sciacca, , Bianca Brancati Carlevani, Giuseppe Zecchillo.
Elena La Verde, stroncata da un cancro, si spegne l’8 Maggio 2012 all’età di 79 anni.

  • Elena La Verde
  • Elena La Verde
  • Elena La Verde